Perchè gli impianti dentali israeliani sono i migliori

Perchè gli impianti dentali israeliani sono i migliori

È noto a tutti i professionisti: dover intervenire su un paziente per un’operazione di implantologia dentale è una situazione tutt’altro che rara. Tuttavia, l’estrema consuetudine di questa esigenza, da parte di numerosi pazienti, richiede sicuramente grande preparazione ed esperienza profonda.

Oltre a questo importante aspetto legato alla preparazione professionale, vi è un altro fattore altrettanto decisivo per la buona riuscita dell’intervento, esso risiede nell’utilizzo di impianti eccellenti, realizzati con materiali di alta qualità ed evolute tecnologie produttive.

Sono diversi, infatti, gli errori che possono portare alla mal riuscita dell’intervento, così come le cause che possono dare vita a seri problemi successivi. Un impianto ben riuscito è tale, se si verifica un’ottimale integrazione con l’osso coinvolto, senza che si sviluppi alcuna complicazione. Come abbiamo detto poco sopra quindi, oltre alla professionalità del dentista implantologo, un fattore assolutamente decisivo è costituito proprio dalla qualità degli impianti utilizzati.

Nei paragrafi che seguono vi illustreremo l’eccellenza Made in Israel relativa alla produzione di impianti dentali.

Israele al primo posto nell’innovazione medico-scientifica

Partiamo da una breve introduzione sullo status di eccellenza medico-scientifica raggiunto da Israele. Che si parli di dispositivi medici, di tecniche di produzione o di terapie sperimentali, ciò che è certo è che Israele si colloca al primo posto nell’ambito dell’innovazione scientifica, essendosi affermato come paese all’avanguardia in tema di medicina contemporanea.

Agli studiosi e scienziati di questo paese bisogna dare il merito di alcune delle più importanti scoperte in termini di trattamenti e ricerche mediche, consultabili e fruibili ormai dagli specialisti di tutto il mondo.

Israele è leader nella ricerca medica ed anche farmaceutica e tratta qualunque tipo di settore e di problematica, dalle più banali, come l’approfondimento di cure per semplici raffreddori, all’ideazione dei più tecnologici strumenti di diagnosi per pazienti affetti da gravi patologie.

Grazie agli studi israeliani, sviluppati in laboratori scientifici o in collaborazione con università e istituti di ricerca, è stato possibile accedere a nuove formule e terapie curative, che stanno cambiando e migliorando la qualità della vita di moltissime persone.

Lo Stato di Israele va dunque considerato un vero e proprio pioniere nella ricerca scientifica e nella produzione di dispositivi medici.

Oltre ad essere un nucleo produttivo ultramoderno e in crescita esponenziale, Israele si distingue per la ricerca d’avanguardia sia in ambito di dispositivi medici, che di metodologie di intervento e, in particolare, di approccio umano con il paziente. L’attenzione dei ricercatori e dei medici che operano in questo paese è volta a ottimizzare e migliorare a 360° l’esperienza del paziente e i risultati ottenuti attraverso cure e terapie.

Israele leader mondiale nell’implantologia

La leadership di Israele è ampiamente riconosciuta a livello mondiale anche in ambito dentistico. Come abbiamo visto poco sopra, Israele infatti è la culla della ricerca e dell’avanguardia medicale e dentistica, nella quale operano ricercatori preparatissimi e circa un centinaio di aziende, con la finalità di produrre dispositivi dentali di altissima qualità, grazie all’utilizzo di materiali di gran pregio, riconosciuti universalmente all’interno di questo settore.

Ma non solo, così come nel settore della medicina generale, anche nel segmento dentistico l’apporto degli studiosi israeliani ha permesso di migliorare le prestazioni cliniche, attraverso lo sviluppo di soluzioni ultramoderne, grazie alle quali sono stati sensibilmente ridotti i tempi di seduta ed aumentati, nello stesso tempo, l’efficienza e la semplicità di trattamento dei pazienti.

I maggiori esperti nell’ambito delle tecnologie dentali riconoscono in Israele un importantissimo polo di innovazione. Le invenzioni principali portate dall’avanguardia israeliana riguardando le soluzioni implantari, efficaci anche in situazioni complesse, come la realizzazione di impianti corti espandibili, utili nell’eventualità di mancanza di volume osseo, per esempio. Oppure, l’utilizzo di tecnologie modernissime di stampa in 3D, inserite stabilmente nelle procedure di produzione delle guide chirurgiche e delle protesi dentarie. Un’ulteriore importantissima innovazione, inoltre, ha riguardato l’ideazione di sistemi tecnologici mirati a debellare batteri nocivi dentro gli impianti dentali, prima che essi si possano espandere e causare pericolose infezioni.

Tutti questi sono solo alcuni dei passi avanti che progressivamente stanno cambiando e migliorando l’ambito dentistico e in particolare il settore implantare.

Perché gli impianti israeliani sono considerati migliori

Al giorno d’oggi gli impianti dentali di produzione israeliana sono considerati da molti i migliori a livello internazionale. Sia in Italia che a livello europeo, sono presenti diverse alternative valide, tuttavia gli impianti Made in Israel hanno dalla loro una accurata attenzione nei processi di fabbricazione e nell’utilizzo di materiali di alto livello. Durante le fasi di produzione, gli impianti dentali prodotti in Israele attraversano particolari processi e precisi test, che rendono i prodotti altamente precisi ed efficienti. I tempi di produzioni sono più lunghi degli standard mondiali, proprio per assicurare una qualità accuratissima.

Vediamo ora nel dettaglio il perchè gli impianti dentali israeliani vengono considerati da molti dottori come i migliori impianti

Come abbiamo visto, Israele occupa una posizione di leadership nell’ambito dell’implantologia, grazie alle numerose aziende che operano sul capo, innovando quotidianamente le tecnologie utilizzate e facendo ricerche migliorative costanti.

Iniziamo appunto dalle soluzioni tecnologiche che vengono utilizzate nella produzione delle protesi, in quanto è proprio questo uno dei punti cruciali che segna un primo grande gap con prodotti fabbricati altrove: il 90% degli impianti israeliani vengono realizzati in titanio 23, una gradazione di Titanio che fa realmente la differenza, essa è infatti la gradazione piu alta del Titanio 5 largamente utilizzato.

Il titanio è principalmente biocompatibile con il corpo umano. Questo permette che l’osso della mascella, che riceve l’impianto, non lo percepisca come un corpo estraneo rigettandolo. Ovviamente queste considerazioni valgono a fronte di un lavoro svolto ineccepibilmente dal dentista professionista che opera il proprio paziente.

Un ulteriore aspetto, che contribuisce a firmare la superiorità degli impianti dentali israeliani, è la presenza di una superficie ruvida e porosa, con  un attenta ricerca per le soluzioni di decontaminazione post SLA. Questa caratteristica è decisiva per l’attecchimento dell’impianto stesso. Le cellule che crescono attorno alla protesi penetrano nei suoi micro-pori e li pervadono, divenendo un tutt’uno. Ciò consente un fissaggio assolutamente saldo e più naturale, maggiore inoltre è la decontaminazione e quindi la purezza della superficie, e maggiore è la stabilita’ ed il saldo all’osso .

Altro aspetto fondamentale è la semplicità nella procedura di innesto dell impianto.

La matrice di connessione Abutment/Impianto della maggior parte degli impianti israeliani è ad esagono interno, con connessione standard per tutti i diametri di impianti, ovvero tutti gli abutments sono universali con impianti dentali da 3.3 fino a 5 di diametro. Cio’ implica una  notevole semplicita’ nelle procedure di innesto, protesizzazione ed un notevole risparmio economico.

Questi sono solo alcuni dei dettagli che permettono agli impianti Made in Israel di venire considerati tra l élite dei migliori impianti al mondo.

Quando si sceglie di lavorare con impianti di eccellente resa e dunque di provenienza israeliana, tuttavia, bisogna porre attenzione alle ditte di fabbricazione, prima ancora che al brand.

Tanti produttori, infatti, si fregiano dell’etichetta Made in Israel, veicolando la massima qualità riconosciuta a questa nomea, eppure bisogna fare un’attenta distinzione tra ditte generiche che producono con una diretta finalità al commercio, senza alcuna consapevolezza in materia e privi di etica scientifica, e invece produttori facenti parte di ditte mediche collegate a laboratori autorevoli e centri di ricerca all’avanguardia, che forniscono impianti di considerevole qualità, creati solo con materiali di alto livello.

S.E. Implants & Medical Technologies: un’eccellenza negli impianti

La S.E. Implants & Medical Technologies ha come fornitori unicamente aziende mediche e scientifiche legate a laboratori e centri di ricerca, per una completa garanzia di professionalità e di successo sul risultato finale.

La S.E. Implants & Medical Technologies collabora inoltre con importanti Università, sia sul territorio israeliano che in America, con un occhio di riguardo alle nuove scoperte in campo medico e nella ricerca tecnologica e produttiva. L’interesse primario dell’azienda è di fornire ai propri clienti professionisti, unicamente impianti di fascia superiore, di qualità eccellente, prodotti grazie ad un solido background fatto di studi accurati, ricerca e continuo aggiornamento sulla base delle ultime scoperte scientifiche.

Tutto il materiale implantologico dentale importato direttamente dai più autorevoli produttori di Israele è di elevatissima qualità e compatibile con i brand Made in Israel più conosciuti e apprezzati sul mercato. I prodotti implantologici del catalogo della S.E. Implants & Medical Technologies sono in Titanio 23 con certificazione ISO CE e FDA, iscritti al Ministero della Salute Italiana e approvati per la commercializzazione, in quanto censiti sul database ufficiale del Ministero della Salute come dispositivi medici.

About the author

ATTENZIONE

verifica professionista sanitario


Dichiari di essere un professionista in ambito medico sanitario?

Theme Settings